< Indietro

Ghetto Ebraico

Synagogue in Jewish Ghetto
  • Giorni Feriali

La Bolla Papale del 1555 ordinò che l'antico Ghetto Ebraico venisse stabilito vicino al Tevere e che tutti gli abitanti di religione ebraica di Roma risiedessero in un'unica area.Circondato da mura, sovrappopolato, soggetto ad alluvioni ed epidemie, dislocato sulle peggiori terre della città, offriva delle condizioni di vita piuttosto sgradevoli. Solamente dopo l'abolizione del Ghetto, nel 1882, le pareti furono abbattute e l'area fu sottoposta a profonda ristrutturazione.

Oggi la via Portico d'Ottavia è situata nel cuore del fiorente Quartiere Ebraico, affollato di romani desiderosi di respirarne l'atmosfera festosa e di degustare la gastronomia stellata ebraico-romanesca e medio-orientale.

Quest'area è situata immediatamente a ovest del Monte Capitolino ed è caratterizzata da tranquille viuzze e piazzette con fontane, palazzi e chiese.Sono ancora presenti i caratteristici sanpietrini e alcuni negozietti vecchio stile.In quest'interessante area ci sono alcuni resti romani d'interesse tra cui il Teatro di Marcello.