< Indietro

Terme di Diocleziano

Terme Diocleziano
  • Giorni Feriali
  • Giorni Festivi

Tra le Terme Imperiali della città sono le più splendide e le meglio preservate; risalgono all'epoca in cui regnò l'Imperatore Diocleziano.La costruzione delle terme fu iniziata da Antonio Caracalla nel 212 d.C. e vennero aperte al pubblico nel 217; funzionarono fino a quando gli Ostrogoti invasero la città e ne distrussero gli acquedotti, nel VI secolo.

Queste romantiche rovine bruciate dal sole occupano un'abbondante superficie e costituiscono un capolavoro architettonico; sotto il pianterreno sono presenti un intricato sistema di riscaldamento e un impianto idraulico.La progettazione notevolmente complessa comprende stanze dalle volte elevate, ambienti ottagonali con cupole, esedre e portici.Dell'elaborata decorazione restano solamente pochi frammenti architettonici e alcuni reperti dei mosaici della pavimentazione.

Gli edifici principali conservano ancora la loro atmosfera romantica e sono circondati da un bel giardino recintato.Durante il Rinascimento, attorno alle rovine e al loro interno furono costruiti una chiesa, un ampio chiostro e un convento in gran parte progettati da Michelangelo.

Oggi, l'intero complesso fa parte del Museo Nazionale Romano e la sovrapposizione tra cristianità, antiche rovine pagane e spazio espositivo ne rendono obbligatoria la visita. In genere è un luogo più tranquillo rispetto ai punti di interesse più popolari della città.Il museo include una vasta collezione di iscrizioni e incisioni su pietra risalenti ai periodi romano e preromano, oltre alla collezione di statue.